Yoga con bebè

Nei primi giorni, settimane e mesi della vita di un neonato, mamma e bimbo imparano ad adattarsi uno all'altro nel creare la loro relazione. La pratica dello Yoga aiuta e sostiene questa relazione, in cui da uno si diventa due e spontaneamente tra i due si crea unione.

Qualche anno fa, durante un evento yoga per i bambini, ho sperimentato questa pratica e ne sono rimasta subito colpita dalla bellezza di questo momento vissuto tra mamma e bimbo.


Ritengo che per una mamma, specialmente nei primi mesi di vita del bambino, sia difficile staccarsi da lui o da lei, e sia anche ingiusto per una mamma dover rinunciare allo yoga perchè non sa a chi lasciare il proprio cucciolo o perchè a lasciarlo a qualcun altro si sentirebbe in colpa.


Ecco allora che in collaborazione con l'Associazione Ostetriche Felicita Merati abbiamo attivato a Monza e a Milano, dei corsi yoga con bebè (per le mamme con bambini dagli 0 ai 12 mesi) e poi a seguito della pandemia abbiamo ritenuto molto utile unire allo yoga la camminata nel parco nella stagione primaverile/autunnale.


La parte bella dello yoga con bebè è la possibilità per una mamma di non sentirsi sola, ma di condividere almeno un'ora della settimana insieme ad altre mamme, confrontarsi, trascorrere del tempo insieme e regalarsi un momento di conoscenza e di relax con il proprio bimbo.


Durante queste lezioni, la mamma osserva le esigenze del proprio bimbo e accoglie le sue richieste (allattamento, pianto, coccole e altro) senza problemi e in libertà.


E' dunque una pratica che si adatta al momento e alle necessità del gruppo. Ci sono volte che le mamme riescono a praticare tutta la lezione e altre volte che riescono solo per 5 minuti, ma quello che conta è l'energia che si assorbe durante questi incontri. Un'energia fatta di ascolto, di non giudizio, di confronto, di sostegno e di consapevolezza.


Una delle nostre mamme una volta mi ha detto:


Lo yoga con bebè è stata davvero una bella scoperta. Lezione dopo lezione il mio bimbo, di 4 mesi, si è divertito sempre di più, e io sono riuscita a ritagliarmi un momento di rilassamento per me, ma insieme a lui!

A volte le mamme che partecipano a queste lezioni, arrivano già da un percorso precedente fatto insieme durante la gravidanza, ma non necessariamente. Infatti partecipare ad un corso yoga con bebè non presuppone di aver già praticato yoga o avere delle conoscenze in merito.


Attraverso la pratica yoga la relazione tra mamma e bambino cresce in flessibilità e ricettività, le radici della salute. La mamma riacquista vitalità e forza nel corpo, ritrova calma e tranquillità dentro di sè per vivere al meglio la relazione con se stessa e con il proprio bambino. E non meno importante, si diverte con il proprio piccolo, interagendo con lui o con lei e aumentando sempre di più la propria conoscenza.

Poiché un corpo dopo il parto è un oceano di cambiamento e l'arrivo di un bambino è uno degli eventi più impegnativi della vita, la pratica dello yoga può essere utile per la ripresa e il sostegno senza pari che può offrire.


Prendersi il tempo, guardarsi dentro, prendere il proprio bambino e il proprio tappetino da yoga e iniziare a condividere la propria vita da adulto sano e creativo con la piccola meraviglia che è appena arrivata è un ottimo modo per viversi al meglio la maternità.





10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti