top of page

Yoga online: pro e contro

Da qualche anno ormai, da quando è scoppiata la pandemia, lo yoga online ha preso molto piede. All'inizio nemmeno io ero convinta e a favore dello yoga online. Ma poi ne ho fatto di necessità, virtù e ho iniziato ad apprezzare questa alternativa come una valida opportunità per non perdersi di vista, restare in contatto e proseguire con la propria pratica yoga.


Ovviamente io sto parlando di Yoga online in diretta, e non delle classi registrate e praticate da soli che si trovano su diverse piattaforme. Quella è tutt'altra cosa. Quando parlo di Yoga online, intendo le lezioni che si possono seguire comodamente da casa ma insieme all'insegnante e ad altri compagni di corso.

A distanza di qualche anno, c'è chi ha preferito proseguire e mantenere la propria pratica online e chi invece l'ha abbandonata per tornare a praticare in studio.

Ma quali sono i pro e i contro dello yoga online? Ecco secondo me, 5 aspetti pro e 5 contro della pratica yoga online



PRO


1. Serve solo una connessione internet

E' una pratica accessibile a tutti, basta avere una buona connessione internet e un cellulare, un tablet o un pc. E naturalmente un tappetino yoga!


2. Si risparmia tempo

Non necessita di spostarsi, dunque risparmio di tempo (se sei a casa, finisci una call e ti connetti per iniziare la tua lezione in tempo). Non devi salire in auto o prendere i mezzi per raggiungere lo studio yoga. Tutto è a portata di un clic! E quando la lezione è finita non devi uscire al freddo (specie d'inverno) o sotto la pioggia per tornare a casa.


3. Resti con la tua famiglia e ti godi il comfort di casa

Se hai bambini non devi lasciarli soli a casa o aspettare che qualcuno arrivi per tenerli. Possono restare insieme a te, e se lo desiderano a volte anche praticare con te! Inoltre quale posto migliore c'è per te dove praticare, se non la tua casa?!


4. Pratichi quando e dove vuoi e non perdi mai la lezione

Puoi essere anche dall'altro lato del mondo, a casa o in vacanza e non perderti la tua lezione yoga! Praticando nel giorno e all'orario della tua classe di yoga. E se non riesci a seguirla in streaming ricevi la registrazione che puoi praticare autonomamente quando hai tempo!


5. Pratichi lo stile che preferisci con l'insegnante che ti piace

Puoi praticare infatti con un'insegnante che non risiede/insegna nella tua zona e sperimentare anche stili diversi per scegliere poi quello che più fa per te.


Quando si insegna Yoga online, conta molto la verbalizzazione delle posizioni (dal mio punto di vista importantissimo anche se si pratica in studio). Lo studente deve essere in grado di capire solo attraverso la spiegazione dell'insegnante l'allineamento corretto. Dunque non penso che la mancanza di correzione con il tocco sia un problema, anzi! Io personalmente preferisco correggere la persona attraverso le parole e non il tocco, anche perchè molte persone non gradiscono essere toccate.


CONTRO


1. Le relazioni interpersonali sono più difficili

Praticare online non permette di stabilire una relazione profonda con i compagni di yoga. Per quanto ci si dedichi del tempo all'inizio e alla fine della pratica per scambiare due parole, farlo in studio è tutt'altra cosa. Dunque sicuramente c'è meno interazione.


2. La pigrizia a volte prevale

E' molto facile procrastinare l'impegno settimanale se è online, specie se hai già trascorso tutta la giornata a casa a lavorare davanti al pc!


3. Difficoltà nel seguire la lezione

Seguire una lezione online non è sempre facile. Per molte persone riuscire a praticare e contemporaneamente guardare il monitor è tutt'altro che semplice (ma questo si può superare facilmente se, come ho detto prima, l'insegnante è bravo non solo a mostrare ma soprattutto a spiegare nei dettagli le asana).


4. Maggiori interferenze esterne

Capita spesso che il praticante non viva da solo e gli altri membri della famiglia (o animali, capita che il nostro cane o gatto appena ci sediamo sul tappetino interpreti il segnale come un gioco) non rispettino lo spazio e il tempo che il praticante si sta dedicando, e dunque rumori esterni e interferenze disturbino la pratica


5. Nella posizione di savasana ci si può addormentare

Può succedere che, durante il rilassamento, il praticante si addormenti completamente e si risvegli solo dopo i saluti post pratica. Personalmente è un inconveniente che mi è capitato, non è nulla di male.


Quindi in conclusione, è meglio praticare online oppure in studio? Ad ognuno la propria scelta.

Nulla toglie che si possono scegliere entrambe le opzioni e decidere di svolgere la propria pratica a casa e in studio integrandole per rendere la propria pratica costante, sicura e stimolante.


E tu cosa preferisci? Scrivilo nei commenti, sarò felice di sapere cosa ne pensi!


Intanto buona pratica, qualsiasi scelta tu faccia.


18 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page